lunedì 25 luglio 2011

un gigantesco soufflé


Cara S.,
anche a me è salito dentro in tutti questi giorni un "ma insomma" e ha preso la forma di un gigantesco sufflè di formaggio, uno di quelli che devi menare e menare sempre nello stesso verso e non ti devi distrarre finchè non ti dice Basta mi hai menato abbastanza, adesso infilami in forno sperando che tu lo abbia ben scaldato prima altrimenti non è servito a nulla che mi hai menato fino adesso, sempre nello stesso verso, orario o antiorario fai tu, per me è lo stesso, l'importante è che una volta che decidi mantieni il punto altrimenti mi affloscio e mi fai fare una brutta figura.
Così mi ha detto il sufflè che si chiama "ma insomma".
Ora scopro (ma in realtà lo sapevo) che anche in te si è preparato un sufflè che si chiama "ma insomma" e che hai menato finché non ti ha detto basta.
Allora i nostri sufflè sono pronti e gonfi di orgoglio dorato e fragrante e quindi sarebbe importante farli incontrare per scambiarci ricette  e trucchi del mestiere.
Ti adoro, sai.
Posta un commento