sabato 14 novembre 2015

Misteri del fallo d'oro

In questo momento di paura, ora che la sciagura si è abbattuta sulle nostre città, mi voglio soffermare su quegli 8 giovani che si sono immolati per la promessa della gloria eterna e per il premio di consolazione di appena 80 vergini. 
È veramente difficile capire per una donna occidentale questo immaginario virile in cui le femmine sono qualificate solo per il loro funzionamento sessuale e vengono suddivise tra vergini e no. Il maschio islamico puro, votato alla causa di Dio, viene premiato con 80 vergini che il suo fallo d'oro deflorerà, a meno che non si pensi che quelle, nonostante il fallo d'oro e caricato del più puro spirito virile, non rimangano vergini per sempre, o che per volontà di Dio, che ha il fallo più d'oro di tutti, ritornino vergini dopo ogni deflorazione. 
Mistero della fede. 
Ma rimane il fatto che quelle povere vergini fatte solo per accogliere il fallo puro, simbolo di virilità islamica, e che evidentemente mai sono contemplate come donne in questo immaginario, sono in numero limitato e la loro originaria verginità si esaurirà  dopo sole 80 notti. Dopo, nonostante i miracoli, si tratterà di vergini riciclate. 
Mistero degli uomini.

Posta un commento