domenica 11 dicembre 2016

Il senso assente

16 maggio 2016

È una forma di subitaneo presenzialismo che fa dire sproloquiando io sono, sono qui, e l'animaccia mia dice quel che vuole, al riparo, in questo non luogo di amicizie anonime e nature morte.  Sconfitti da una  smisurata ombra,  la coscienza svilita si trastulla in uno stagno di vetro, e non si incontra anima viva in questo spensierato inferno.
Posta un commento